Calciomercato JuventusJuventus News

A gennaio non solo Witsel. La Juve punta difensore dello United!

Oltre Witsel e Matuidi

Il calciomercato è finito da quattro giorni, e già si pensa a quello invernale. Destino scritto quello della Juve che prenderà certamente un centrocampista, ma non solo. Tuttosport fa il punto: “E’ vero, dunque, che in vista di gennaio la Juventus tornerà prevedibilmente a bussare alla porta dello Zenit San Pietroburgo per Axel Witsel, perché le eventuali necessità della real casa bianconera in mediana dovranno essere anteposte rispetto alle delusioni di fine agosto. Marotta, Paratici e il nazionale belga si saranno legittimamente adontati per il comportamento non cristallino dei russi, eppure si scrolleranno di dosso i residui di rabbia accumulati nelle frenetiche ore di fine mercato. Non offriranno, i campioni d’Italia, più di qualche milionata rispetto ai 23 già stanziati e se saranno rose fioriranno, altrimenti se ne riparlerà senza tirar fuori un cent dalle tasche. Altrettanto vero che la Juventus tornerà alla carica per Blaise Matuidi, in rotta con il Psg e – raccontano – incavolatissimo. Il navigato Mino Raiola proverà a far breccia nelle resistenze dei cocciuti qatarioti”.

Lichtsteiner andrà via? Il nome dall’Inghilterra che può sostituirlo

C’è però da sistemare anche la querelle Lichtsteiner. Lo svizzero non è stato inserito in lista Champions, voleva l’Inter per giocare con continuità, e adesso bisognerà capire il suo futuro. La Juve qualche idea alternativa ce l’ha già. “A gennaio – scrive il giornale torinese – la patata tornerà bollente e la partenza dell’ex laziale va data se non per scontata, perlomeno probabile. E nessuna regola impedirà alla dirigenza juventina di “spiare” l’evoluzione della stagione di Matteo Darmian e Mattia De Sciglio. L’ultimo “segnale di vita” dell’ex Toro risale all’amichevole del 3 agosto fra Manchester United ed Everton: mezz’ora scarsa in campo, da subentrato, per uno 0-0 non indimenticabile. José Mourinho (ohibò!) l’ha inserito in lista Europa League, dove il legnanese potrebbe pure giocare, chissà con quale spirito. Il milanista, dal canto suo, ha fatto panchina contro i granata e giocato titolare a Napoli: con l’ombra di Allegri ad osservarlo profondamente, di qui alle prossime settimane”.

Back to top button