Juventus News

“Allegri” di nome e di fatto, ma solo a metà, queste le parole nel post

Ecco l’intervista di Massimiliano Allegri ai microfoni di Mediaset Premium dopo la vittoria contro il Sassuolo

Un Allegri soddisfatto, ma non troppo, si presenta ai microfoni di Mediaset Premium, queste le sue parole: “Noi dobbiamo avere più equilibrio dietro. Abbiamo fatto bene nei primi 20 minuti ma dobbiamo migliorare nel difendere, abbiamo concesso troppi tiri e poi dovevamo gestire meglio la palla sul 3-0. Tecnicamente i ragazzi hanno fatto bene in avanti, dobbiamo migliorare e recuperare il nostro dna difensivo. Prima mini-fuga? Assolutamente no, il campionato è lungo, noi l’anno scorso dopo 10 giornate avevamo 11 punti di ritardo dalla prima. Le partite bisogna giocarle e vincerle, sento sempre che questa Juve ha già vinto tutto ma non è così.”

Poi sulla rosa bianconera e sulla Champions League

“La rosa è forte e competitiva ma le partite poi bisogna vincerle sul campo perché oggi abbiamo rischiato di prendere il 3-2 e riaprire la gara: il campionato italiano è difficile, bisogna valutare la condizione fisica, poi tecnicamente la squadra è più forte. Meglio Higuain o Ibrahimovic? Higuain è un giocatore importante, è un goleador che fa la differenza. Lavora con noi solo da 20 giorni, a fine anno saprò rispondere a questa domanda. La posizione di Pjanic? Lui si muove per tutto il campo ma va sempre a cercare la zona centrale. Credo che in futuro diventerà un grande regista davanti alla difesa. Marotta ha detto che la Champions non è un’ossessione? Nei grandi club, come lo è la Juve, bisogna sempre puntare a fare il massimo, anche quando sono arrivato l’obiettivo era vincerla. L’obiettivo minimo è passare il turno, possibilmente da primi poi dagli ottavi di vedrà. Il Siviglia è una buona, ha vinto nella Liga ma in Champions le gare sono diverse”.

Back to top button