Juventus News

Arriva la clamorosa rivelazione dell’ ex: “Sogno la Juve ma forse non la merito”

La rivelazione dell’ ex

Arrivano importanti dichiarazioni da parte di un ex calciatore della Juventus e sul suo sogno di tornare a giocare con la maglia bianconera. Si tratta dell’ attaccante di proprietà juventina, ma in prestito ai russi del Kryl’ja Sovetov Samara, Cristian Pasquato, che ai microfoni di Itasportpress ha dichiarato:

L’ impatto con il calcio russo:
“I primi due-tre giorni sono stati difficili perché mi sono trovato catapultato in un mondo tutto nuovo. Sono arrivato da solo senza conoscere niente e nessuno. Sinceramente ho trovato un calcio diverso da quello italiano. Il nostro penso rimanga uno dei migliori e più belli, senza nulla togliere ovviamente a quello russo che rimane comunque difficile e molto fisico. Quando sono arrivato non sapevo neanche l’inglese e oggi, a distanza di 45 giorni, capisco bene e riesco a farmi capire, che penso sia la cosa più importante. Il russo è davvero difficile, ma le cose principali che si dicono in campo le ho già imparate”.

Motivo di questa scelta:
La scelta di venire in Russia credo sia stata coraggiosa, in pochi al posto mio l’avrebbero fatto. E’ stata fatta principalmente perchè credo possa essere un trampolino di lancio importante per la mia carriera e, visto che in Italia questa possibilità non mi è stata data, ho colto al volo questa opportunità con grandissimo entusiasmo”.

Il sogno di tornare alla Juventus

“Dal 2003 sono bianconero… ed è sempre stato un onore appartenere a questo club. Ringrazierò la società per tutto quello che ha fatto in questi anni per me. Sicuramente il fatto che la Juve sia obbligata a vincere non ha aiutato né me né i ragazzi più giovani, ma se non sono lì è perché probabilmente non merito di starci, o magari perché non mi reputano un giocatore da Juventus. Ma a questo non ci penso più; forse quando ero più giovane non lo accettavo, ma ora penso alla mia carriera e a sfruttare le occasioni che mi capitano. Ovvio però che tornare alla Juventus rimane un sogno“.

Back to top button