Juventus News

Icardi-Higuain, che sfida! Spunta un gossip….

Higuain sfida Icardi: i numeri dei due bomber

Domani pomeriggio Inter e Juventus daranno vita a San Siro ad un derby d’Italia di fuoco. Le due squadre, reduci dalle delusioni europee (nettamente più grave quella nerazzurra), si incroceranno in un match che, nonostante il campionato sia l’inizio, potrebbe già segnare la psicologia di qualcuno. I riflettori dunque saranno puntati in campo, e in particolare su quei due: Higuain e Icardi, bomber delle due squadre. Repubblica ricorda i numeri dei due: “Icardi ha sovente fatto male alla Juventus. Quando giocava nella Sampdoria, causò con una doppietta la prima storica sconfitta bianconera allo Stadium, e in totale ha già segnato sei volte alla difesa più forte di questi anni. Con Higuain non ha quasi nessun punto in contatto: in nazionale ha giocato appena 8’ nel 2013 (il Pipita era infortunato, perciò il ct Sabella chiamò lui) e la sua carriera è stata quella di un uomo precoce, visto che a 15 anni era già al Barcellona, a 18 alla Samp, a 20 all’Inter, a 22 capitano. Higuain è cresciuto più canonicamente in una grande argentina, il River Plate, sbarcando in Europa da giocatore già affermato e con una fama acclarata, benché appena diciannovenne: difatti il Real lo pagò 19 milioni, anche se poi a Madrid non ha mai fatto davvero il titolare, nonostante 107 gol in 190 apparizioni”.

La possibilità sfumata

E ci sono pure retroscena interessanti che riguardano i due: “Icardi è stato precoce anche nella vita: a 21 anni si è sposato con Wanda, fa da padre ai tre figli di lei e alla figlia che hanno in comune nata venti mesi fa, in attesa che arrivi, a breve, un quinto fratellino. Da questo punto di vista Higuain è ancora a secco, vanta una lunga serie di flirt non si sa bene se veri o presunti (in Argentina il gossip è molto nutrito, al proposito) tra i quali uno anche con Zara Nara, la sorella minore di Wanda. Se fosse stata una cosa seria, lui e Icardi avrebbero potuto diventare i cognati più prolifici (in termini di gol) della storia”.

Back to top button