tuttojuve

Dopo la sconfitta, anche la beffa: Insigne stuzzica la Juventus

La vittoria del Napoli allo Stadium, grazie a un gol al 90 di Koulibaly, ha permesso agli azzurri di portarsi ad un solo punto dalla Juventus. I partenopei ora, visto anche il calendario più favorevole rispetto ai bianconeri, stanno cominciando davvero a credere allo scudetto, che tornerebbe sotto il Vesuvio dopo 28 anni.

Maurizio Sarri, però, ha invitato tutti alla calma, ricordando che la Vecchia Signora ha ancora un punto di vantaggio e il discorso è tutt’altro che chiuso.

“Allegri? Fossi in lui sarei tranquillo”

sarri conferenza stampa tuttojuve

L’ex allenatore dell’Empoli, ha rilasciato queste parole nella conferenza stampa di ieri: “Scudetto? Io preferirei sempre avere un punto di vantaggio a quattro partite dalla fine. Queste partite vivono su un confine sottile. All’andata abbiamo perso una partita con l’87% di supremazia territoriale. Queste partite vivono di episodi. Stasera la Juve ha sofferto il nostro palleggio. Tutto sommato ci può stare di perdere ma fossi Allegri non sarei preoccupato. Potessi scegliere preferirei essere a un punto di vantaggio.”

Bergomi: “Scudetto? Al 60% va al Napoli”

Di diverso avviso Giuseppe Bergomi, ex capitano dell’Inter e ora opinionista per Sky Sport. Queste le parole di Bergomi: “Lo scudetto ora è al 60% del Napoli, al 40% della Juventus. Per me mentalmente c’è stato il sorpasso e va visto il calendario“.

E Insigne si prende gioco della Juve

Episodio curioso quello accaduto sempre nel dopo partita di ieri. Protagonista, stavolta, il numero 24 del Napoli Lorenzo Insigne che, alla domanda del giornalista:  “Dalla Juve avevano detto che l’avrebbero giocata come una finale di Champions e l’hanno persa”, ha risposto:  Sono abituati…

Articoli correlati

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi