Juventus, Belotti è una furia: dichiarazioni al veleno

Juventus, Belotti è una furia: dichiarazioni al veleno

JUVENTUS – La squadra di Maurizio Sarri vince il Derby contro il Torino e riagguanta la vetta della classifica.

Tre punti non semplici e caratterizzati da tante discussioni arbitrali per un rigore non concesso ai padroni di casa. I granata hanno protestato per un fallo di mano di De Ligt non sanzionato.

Juventus: Belotti non ci sta

In merito al rigore non concesso è intervenuto Andrea Belotti, il quale ha mostrato tutta la sua amarezza con le seguenti dichiarazioni:

Sull’episodio, mi dispiace perché io ho colpito la palla di testa e nel girarmi ho visto che l’ha presa chiaramente col braccio. Me lo ricordo bene. Dispiace perché sono stati fischiati rigori nelle partite precedenti in modo uguale e anzi meno clamorosi di questo. L’arbitro ha avuto un’idea diversa e dispiace perché se l’avesse fischiato avrebbe preso una piega diversa la gara. Lui mi ha detto che aveva il braccio attaccato al corpo, ma se il VAR non dice niente si fa continaure l’azione. Poi rivedendolo tutti diciamo che è rigore, ma in campo non l’ha dato. Sul resto, diciamo che il ritiro ci è servito per compattarsi. Il gruppo si è riunito e ha tirato fuori qualcosa in più che nelle partite precedenti ci era mancato. Il fatto di parlare ci ha legato ancora di più.