Juventus News

Juventus, retroscena Kean: via per colpa di Sarri

La Juventus avrebbe deciso di sacrificare Moise Kean per accontentare le richieste di Maurizio Sarri. Lo avrebbe rivelato direttamente il fratello dell’attaccante tramite un’intervista rilasciata alla Gazzetta dello Sport.

Giovanni Kean ha spiegato che la cessione del ragazzo non è stata affatto per un motivo economico ma per una decisione tecnica. Inoltre, quando si è insediato Andrea Pirlo i bianconeri avrebbero voluto riportare il classe 2000 alla Continassa ma il mancato accordo con l’Everton ha fatto tramontare la trattativa.

Juventus: la verità sull’addio di Kean

“La Juve non avrebbe mai voluto cederlo, non è stato un motivo economico. Penso- ha continuato il fratello del ragazzo- che sia stata una scelta del nuovo allenatore (Sarri, ndr).

Se fosse rimasto Allegri non sarebbe partito. Sarebbe ancora alla Juve, che è uno dei top club in Europa. Con Dybala, Ronaldo e Morata la concorrenza sarebbe stata alta, ma i top player ci sono anche al Psg: Icardi è uno dei migliori, ma ha giocato meno di Moise”.

Back to top button