Juventus News

La Juve blinda Bonucci e Dybala: ecco il piano

Bonucci e Dybala: sarà rinnovo

La Juve si gode i suoi campioni. Finito il calciomercato è tempo di rinnovi per chi c’è già. La strategia della Juventus, raccontata oggi da Tuttosport, ha due protagonisti al centro del progetto: Leonardo Bonucci e Paulo Dybala: “Blindature vere e proprie trattandosi di top player della rosa. La Juventus e i due giocatori negli ultimi mesi hanno fatto muro assieme di fronte agli assalti dei ricchi d’Europa. Se i dirigenti bianconeri hanno respinto assegni da capogiro (più di 150 milioni in due), Bonucci e Dybala hanno rinunciato a stipendi anche doppi rispetto a quelli attuali. Nessuno dei due ha forzato la mano: un atteggiamento positivo e non scontato, che di fatto ricalca il loro comportamento in campo. Uomini prima che campioni. Un motivo in più per non perderli e per prevenire rischi futuri. I vertici juventini avevano assicurato gratificazioni a entrambi e il tempo è arrivato: ritocchi ai rispettivi contratti, in linea con il nuovo status raggiunto. Bonucci e Dybala, ora come ora, sono due eccellenze mondiali: il 29enne azzurro è «uno dei più forti difensori in assoluto» (citazione di Guardiola) e l’argentino è considerato l’unico vero erede di Leo Messi”.

I numeri della Juve per Dybala

Come bloccare a Torino la Joya? Il quotidiano torinese preannuncia l’assalto delle big spagnole (Barcellona e Real Madrid) ma anche la volontà di adeguare il contratto dell’argentino anche in base alle nuove condizioni maturate dopo l’arrivo di Gonzalo Higuain. “Prima dello sbarco di Higuain, la cifra del ritocco della Joya sarebbe stata scontata: 4,5 milioni più bonus. Il Pipita ha alzato l’asticella (ne guadagna 7,5) e nel frattempo Dybala è diventato un punto fisso della Juventus e dell’Argentina di Messi. Motivi che potrebbero far rivedere le cifre verso l’alto. Più che un sacrificio, uno sforzo calcolato: Dybala sta diventando uno di quei fenomeni che si ripagano da soli. Blindarlo e guadagnare tempo potrebbe essere un’ottima strategia. La Juventus sta muovendo passi da gigante a livello di fatturato. Se due anni fa una “clausola da 90 milioni” sarebbe stata inavvicinabile, magari presto la “potenza di fuoco” a livello di stipendi sarà ancora più vicina a quelle delle corazzate d’Europa, al punto da poter trattenere anche i gioielli da oltre cento milioni”.

Back to top button