Juventus News

La Stampa: regalato un uomo, Allegri è arrabbiato

Mezzo flop: tutti gli errori. Anche di Allegri

Proseguono le analisi sull’esordio Champions incolore della Juventus. Particolarmente interessante la disamina che oggi fa La Stampa della gara contro il Siviglia. Tra contraddizioni di formazione e atteggiamento in campo, si è materializzato il mancato salto di qualità. “All’incasso, con il Siviglia, la Juve ha fatto una buona partita: cinque occasioni a zero, cosa che in Champions non capita tutte le notti. L’impressione però è che sia mancato il piglio, se non anche l’arroganza, della favorita. Il coraggio di attaccare, e di rischiare, a velocità sostenuta, come pure i bianconeri sanno fare”. C’è di più, perché la formazione è sembrata un po’ troppo attendista. “Allegri ha scelto la (buona) tattica, invece dell’eccesso di tecnica, lasciando tanti piedi buoni in panchina: Pjanic, Pjaca, Cuadrado, Alex Sandro. Per non parlare della difesa a tre che, senza attaccanti di ruolo da pedinare, ha finito per regalare un uomo”.

La stizza del tecnico

E intanto Massimiliano Allegri freme. Si aspettava comprensibilmente di più dai suoi. E a centrocampo non si sfonda. “Certo è che piedi buoni serviranno, a centrocampo, a meno di non delegare il gioco a Dybala, col rischio di risucchiarlo a 50 metri dalla porta. Dove i dribbling sono meno fatali e la distanza da Higuain incolmabile”. L’incubo di Allegri è restare lontano dai vertici europei. La considerazione del quotidiano è lapidaria: “In tre anni, il sommo Pep Guardiola non ha portato in finale il Bayern: è per questa attesa, o pretesa, che l’altra notte Allegri s’è arrabbiato”.

Back to top button