calciomercato juve

Mercato Juve, Mandzukic non accetta la panchina: addio a giugno

Mercato JuveMario Mandzukic, nella scorsa stagione, è stato uno degli uomini chiave della Juve di Allegri che ha sfiorato il “triplete“. Dopo un buon inizio di stagione, però, in questo 2018 il rendimento dell’attaccante croato è calato di molto. Pochi gol (l’ultimo lo scorso gennaio nel derby di coppa Italia), molti infortuni e prestazioni al di sotto del suo livello avrebbero messo, nella testa del giocatore e della società, l’idea di una sua cessione a fine anno.

Mandzukic, mal di pancia di addio

Juventus Cagliari serie A

Allegri, dal canto suo, è stato molto chiaro: “Mandzukic è sempre stato importante e sempre lo sarà”. L’allenatore livornese ha un rapporto speciale con il giocatore, che, dopo una deludente esperienza all‘Atletico Madird, deve molto proprio ad Allegri per avergli allungato la carriera. L’intuizione di spostarlo da centravanti ad esterno, nel 2017, è stato il vero motivo delle vittorie della Juve.

Con gli acquisti di esterni veri come Bernardeschi e Douglas Costa in estate, e il ritorno di Pjaca a fine anno, però, sarebbe sbagliato non sfruttare il potenziale offensivo che la Vecchia Signora ha a disposizione. Potenziale offensivo che, nonostante la grinta e l’impegno, Mandzukic non può offrire (non al 100% almeno) in un ruolo non suo.

Mercato Juve, il croato non accetta la panchina

Mandzukic

Il posto da centravanti, invece, è occupato da Higuain. Nei momenti di difficoltà dell’argentino, a inizio anno, il numero 17 si è fatto trovare pronto ma, una volta entrato in forma il Pipita, Mandzukic è ha occupato quella posizione solo in assenza del compagno.

La soluzione attualmente più concreta sarebbe quella rappresentata dalla panchina che, però, il croato non accetta mai con facilità. Ecco allora l’idea di un addio a luglio, verso una squadra che possa offrire un progetto ambizioso.

Le offerte dall’estero e non solo

Negli scorsi mesi sono arrivate varie offerte dalla Cina, rispedite subito al mittente dal giocatore, interessato più al livello del campionato che all’ingaggio. Ci sono stati poi sondaggi da parte di varie squadre europee (Besiktas) e da italiane (Milan). Dopo il mondiale, sicuramente, nuove offerte da parte di queste squadre ci saranno e toccherà a Mandzukic decidere se accettare un ruolo da gregario a Torino o un ruolo da protagonista altrove.

Articoli correlati

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker
Vai alla barra degli strumenti

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi