juventus news

Notizie Juventus, Ancelotti carica i bianconeri con parole decise

Notizie Juventus – Carlo Ancelotti, ex allenatore di Milan, Parma, Juventus e Real Madrid,  ancora sotto contratto con il Bayern Monaco dopo l’esonero, ha affrontato,  ai microfoni de la Gazzetta dello Sport, tanti argomenti. Tra questi  ha analizzato anche le possibilità della Vecchia Signora in Champions League.

Il tecnico ha parlato anche della Nazionale e del Milan

“Nazionale? Vi prego, non mi chieda della Nazionale. È una decisione che non ho ancora preso: aspetteremo fino a giugno. Il Milan gioca da squadra. Gattuso è riuscito a inculcare nella testa dei calciatori l’idea del collettivo. La sua caratteristica è sempre stata quella di avere una volontà granitica e di non mollare mai. Ma Gattuso è un ragazzo molto intelligente e per lui tutto è possibile.  Il mio prossimo obiettivo? Quello di tornare ad allenare, perché è ciò che amo fare.

Sorteggio Champions e Juventus

“Diciamo che è un sorteggio complicato. La Juventus ha qualcosa in più a livello di esperienza rispetto alla Roma. Per i bianconeri è un po’ più abbordabile, per i giallorossi più difficile. La Roma, però, è uscita dal brutto periodo che ha attraversato e sta andando forte. A questo punto della Champions contano i dettagli, anche quelli minimi. Basta poco per cambiare le sorti di una qualificazione: un fischio dell’arbitro, un piccolo infortunio.

Auguro a entrambe di andare in campo e fare bella figura.  I  match di Champions si risolvono per minuzie. Con partite secche basta un errore arbitrale per andar fuori. Real e Barca sono favorite per l’esperienza e perché hanno Ronaldo e Messi”.

Campionato

“Tutti dicevano che la Juventus era la favorita, quindi nessuna novità sul sorpasso. Il Napoli ha fatto fino adesso grandi cose, ha perso un po’ di ritmo con la sconfitta in casa con la Roma. Però quattro punti da recuperare, con i tre punti in palio, non sono una differenza incolmabile”. 

Giocar bene, però, è soggettivo. A me piace il Napoli, ma per come sta in campo pure la Juve. I bianconeri sono più solidi, difendono alla grande e sfruttano alla perfezione le qualità dei giocatori. A me non sentirete mai dire: questa gioca bene, l’altra no. Il giudizio sulla bellezza di ciò che si vede è personale. A me, per esempio, mi diverte vedere una squadra che sa difendere. Ciò che amo del Napoli è la sua identità. Però l’identità ce l’ha anche la Juve.”

Close