tuttojuve

Pogba Juve, i tifosi sognano il ritorno. Sui social spopola #Pogback

L'hashtag è diventato virale, i tifosi bianconeri sognano il ritorno del francese a Torino

Pogba Juve, fermento social. La sua partenza nell’estate 2016, stabilì il record per il trasferimento più costoso della storia (quasi 120 milioni), prima degli acquisti di Neymar e Mbappè da parte del Psg. Quasi due anni dopo, Paul Pogba sembra un altro giocatore rispetto a quello ammirato ai tempi della Juventus.

Pogba non è più felice

Il Pogba bianconero dava spettacolo in giro per l’Europa con giocate da fenomeno, assist e gol spettacolari. Il Pogba di adesso, invece, non ride mai, costretto com’è da Mourinho a fare il mediano (lui che è una mezz’ala). Messo più lontano dalla porta, il numero 6 francese deve ora occuparsi di non far segnare gli avversari, più che di fargli male. Nel Manchester United è costretto a fare da comprimario, non è più una stella come a Torino. Anche ieri, l’allenatore portoghese ha preferito farlo partire dalla panchina, preferendogli Fellaini e chiamandolo ad entrare solo intorno al 60′, a qualificazione quasi compromessa. A un giorno dal suo 25esimo compleanno, quindi, la carriera di Pogba si trova a un bivio.

Pogba Juve, l’hashtag #Pogback e un clamoroso ritorno in bianconero

Nelle scorse settimane, era rimbalzata la voce di un clamoroso ritorno di Pogba alla Juventus. Secondo i giornali francesi, infatti, i bianconeri avrebbero inserito una clausola di riacquisto pari a 60 milioni al momento della sua cessione al club inglese. Subito, sui social, i tifosi juventini si sono scatenati, lanciando l’hashtag #Pogback, sperando la voce si spargesse fino ad arrivare al francese. Ad oggi, però, un ritorno di fiamma sembrerebbe solamente un’idea di calciomercato astratta, di difficile realizzazione. Nonostante le difficoltà stagionali, infatti, lo United considera Pogba come patrimonio del proprio club. Inoltre, l’alto stipendio percepito dall’ex numero 10 juventino (15 milioni di sterline), non facilita di certo una possibile trattativa. Vedremo nei prossimi mesi come si evolverà la situazione, sapendo che comunque, per Mino Raiola, agente del giocatore, la parola “impossibile” non esiste.

Articoli correlati

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi