calciomercato juvejuventus news

Raiola a Marca “stiamo parlando con 2 o 3 clubs”

Come anticipato stamattina in un breve articolo su juve-news.it, è uscita sulle colonne del quotidiano Spagnolo Marca l’intervista completa a Mino Raiola, di cui con un estratto riportiamo la parte più cospicua su Paul Pogbà, la Juventus e la situazione in divenire.

“Non ha problemi a restare alla Juve. A Torino è molto felice, anche se stiamo parlando con due o tre squadre, ma adesso lui vuol concentrarsi solo sull’Europeo. Il Real? Non è un segreto. Ogni anno mi vedo con loro, ma parlo anche con lo United, Barcellona, City, Liverpool o Chelsea. E’ semplicemente il mio lavoro. Se il Real vuole Pogba? Posso dire che non c’è nulla di concreto, ma stiamo parlando. E’importante la volontà di Zidane e quella del club. Siamo solo in una fase iniziale, non c’è una trattativa precisa. Le due parti sanno bene quello che vogliono e insieme vedremo se ci sono i presupposti per mettere su una trattativa”.

E ancora : “Sono due anni che Pogba è già una stella del mercato, ormai ci siamo abituati. Ci aspettiamo che sia la stella mondiale dei prossimi 10 anni, ma siamo molto tranquilli. L’anno scorso quattro squadre sono arrivate a un accordo di massima con la Juve, ma lui non ha voluto andare da nessuna parte perché sapeva che la sua crescita tecnica è più importante di qualsiasi discorso economico. Vuole un progetto dove può sentirsi a suo agio, in una società seria e con le idee chiare. Quanto vale? E’il mercato a decidere. E il mercato lo fa chi viene a comprarlo. Non è il denaro la cosa più importante perché tu puoi pagare tantissimo, ma se non c’è un progetto serio dietro, allora tutti questi soldi non valgono niente. Le intenzioni della Juve? Non vogliono venderlo, è un signor club. Abbiamo un accordo con loro, stimato al momento del rinnovo: se c’è un altro club con un progetto importante che possa farlo migliorare ancora, la Juve dovrà negoziare nella maniera migliore possibil”.

Che dire, ancora una volta noi tifosi della Juve possiamo stare tranquilli nell’immediato futuro, sempre allerta in caso di offerte spaziali che a quel punto Agnelli e Marotta potrebbero valutare positivamente.

Close