tuttojuve

Real Juventus, Khedira: l’arbitro non doveva fischiare se non era sicuro

Le polemiche sul presunto rigore che ha deciso la gara tra Juventus e Real Madrid non si placano. A parlare, stavolta, è il centrocampista tedesco Sami Khedira. 

Sami Khedira mit dem Pokal nach dem 1:0 Sieg n.V. von Deutschland gegen Argentinien im Finale der Fussball WM 2014 in Rio de Janeiro / 130714***2014 Fifa World Cup final between Germany and Argentina on July 13, 2014 at Estadio do Maracana in Rio de Janeiro, Brazil *** Rio De Janeiro13 LUGLIO 2014Finale mondiali 2014Germania-Argentina 1-0Action Press/LaPresseOnly Italy

“Rigore? Arbitro insicuro se fischiarlo”

Il numero 6 della Juventus ha rilasciato alcune dichiarazioni ai microfoni di Sky Sport: Il rigore? Se si considera la situazione, il rigore al 93′ non era chiaro: puoi darlo o non darlo. Ma se guardi la partita si vede che l’arbitro non era sicuro al 100%, ha aspettato qualche secondo e poi ha deciso. Dire che non si possa dare quel rigore al 93′ non è corretto, devi essere sicuro al 100% per darlo, anche nei primi minuti. Invece è come se lui pensasse “è rigore o no?'” e in questo caso non devi darlo. Questo è il motivo per cui siamo arrabbiati: abbiamo lottato 90′ e se è una situazione da 50-50 non lo devi dare. È ciò che ha deciso l’arbitro, dobbiamo accettarlo.

 Però la stagione non è finita, è in momenti difficili come questo che devi dimostrare di essere una grande squadra, sarà importante il fattore mentale. I primi due giorni soffri, dal terzo devi essere pronto ad andare oltre. Nessuno ha mai vinto sette scudetti o quattro coppe Italia di fila, proviamoci. Il Napoli? E’ forte e non si arrende mai: hanno un grande carattere e grandi giocatori. Il var? Se devo essere onesto a inizio stagione non ne ero entusiasta, perché era nuovo e interrompeva il gioco per troppo tempo, ma ora sta migliorando e può aiutare il calcio a essere più giusto”.

“Emre Can? Posso dirvi che…” e intanto Klopp spera

Infine, due parole sul possibile arrivo a Torino di Emre Can, compagno di Khedira nella nazionale allenata da Low: “Sì, l’ho sentito, però non so quale decisione prenderà per quanto riguarda il suo futuro. Posso dire che sicuramente è un profilo molto interessante, in più è giusto per la Juventus che verrà”.

Intanto, l’allenatore del Liverpool, Jurgen Klopp, è speranzoso di riavere il suo giocatore a disposizione in poche settimane: “Adesso è in buone mani e ovviamente non è felice di questa situazione, ma è positivo che stia procedendo più velocemente di quanto immaginato. E’ una buona notizia, ma in ogni caso Emre non sarà a disposizione per il match contro il Bournemouth. Spero comunque di riaverlo presto”.

 

 

Articoli correlati

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi